Creare delle campagne Display

Per sponsorizzare annunci visivi accattivanti su Google, e non solo, bisogna saper creare delle campagne Display che permettono di raggiungere gli utenti mentre navigano su milioni di siti web, app e proprietà di Google come YouTube e Gmail.
Write your awesome label here.
Nelle campagne Display è possibile utilizzare diversi formati in modo tale da poter comparire nei diversi spazi pubblicitari disponibili. Questi annunci consentono sia di catturare l’attenzione degli utenti che si trovano solitamente in una fase precedente all’acquisto, quindi, in una fase di scoperta che ricordare agli utenti contenuti di loro interesse puntando su specifici segmenti di pubblico.

Campagne Display: i vantaggi

Questa tipologia di campagna permette di:
  • trovare nuovi clienti o coinvolgere quelli esistenti puntando su specifici segmenti di pubblico;
  • raggiungere gli utenti in più località estendendo la copertura oltre la rete di ricerca Google;
  • creare campagne in base a obiettivi specifici quali aumentare le vendite, i lead e il traffico al sito web oppure creare awareness e considerazione per il prodotto o il servizio pubblicizzato;
  • sono semplici da utilizzare dato che è possibile implementare soluzioni di Machine Learning per ottenere le migliori performance possibili ed incrementare le conversioni

Campagne Display: Google Ads o DV360?

campagne display google ads
Per scegliere in maniera consapevole quale piattaforma utilizzare per le proprie campagne Display, è bene cominciare con alcune definizioni di base. 

Con l’espressione GDN (Google Display Network) si fa riferimento alla rete pubblicitaria di Google a cui si accede tramite Google Ads che comprende oltre due milioni di siti web, video e app su cui poter pubblicare i propri annunci. 

DV360, invece, è la Demand Side Platform di Google che permette agli inserzionisti di acquistare spazi pubblicitari su inventory esterne attraverso la partecipazione ad aste in tempo reale o mediante accordi one-to-one (deals) con i vari publisher. 

La principale differenza tra le due piattaforme consiste nel fatto che su DV360 si ha a disposizione un’inventory molto più ampia, quindi un utilizzo migliore dei cookie, accesso a exchange esterni a Google, possibilità di utilizzare formati speciali, accesso a numerosi dati di terze parti e possibilità di fare private deal.

I nostri corsi

INFO & CONTATTI

Hai bisogno di maggiori informazioni?

Created with